come tinteggiare

Come tinteggiare le pareti

come tinteggiareSe vogliamo tinteggiare le pareti di casa in autonomia, senza interpellare professionisti del settore, dobbiamo seguire una serie di fasi e operazioni necessarie per ottenere un ottimo risultato finale e quindi un lavoro eseguito a regola d’arte.
La prima fase consiste nella preparazione delle pareti da tinteggiare andando a pulirle totalmente eliminando quindi residui e strati di vecchie vernici ed eliminando difformità come, ad esempio, buchi causati da tasselli o chiodi e crepe che devono essere stuccati con adeguati materiali. Ideale per pulire al meglio la superficie della parete è passarvi un panno umido di colore scuro.
Si passa poi alla fase successiva dove si andrà a coprire tutto quello che non verrà tinteggiato ovvero si metteranno dei teli di plastica a pavimento opportunamente fissati ai bordi e teli anche al mobilio se presente nella stanza. Si applicherà poi del nastro nel perimetro dei serramenti, nel battiscopa e si rimuoveranno lampade e placche dei punti luci per meglio eseguire la tinteggiatura evitando di sporcarle di vernice e danneggiarle.
Si è quindi pronti per applicare preferibilmente una mano di fissativo mediante un rullo che ci consentirà di uniformare la porosità delle pareti assicurandoci un ottimo risultato finale con una tinteggiatura omogenea. Dopo circa 4 ore si potrà cominciare a dipingere le pareti.
Possiamo cominciare con un pennello di piccole dimensioni a tinteggiare gli angoli, i perimetri dei serramenti e quello del battiscopa, dopodiché con un rullo si comincerà a stendere la vernice dal soffitto per poi passare alle pareti. Un consiglio è quello di passare prima il rullo in verticale e poi in orizzontale per distribuire il colore in modo uniforme.

About Blu